La Bibbia giorno e notte

Andare in basso

La Bibbia giorno e notte

Messaggio Da spe salvi il Mer 09 Lug 2008, 17:32

Presentazione

"In principio Dio creò il cielo e la terra. Ma la terra era disadorna e deserta: c'erano tenebre sulla superficie dell'abisso e lo spirito di Dio aleggiava sulla superficie delle acque. Dio disse: "Vi sia luce!" E vi fu luce".

È il primo capitolo del libro della Genesi (versetti 1-3), universalmente conosciuto. È la creazione del mondo e dell'umanità.

Queste parole verranno pronunciate nella Basilica di Santa Croce in Gerusalemme a Roma nel giorno dell'apertura del Sinodo dei Vescovi della Chiesa Cattolica sulla Parola di Dio e nel solco dell'«Anno di S. Paolo».

Viene infatti proposta la lettura integrale della Bibbia, Antico Testamento o Bibbia Ebraica e Nuovo Testamento, senza interruzioni e commenti, in uno spazio di sette giorni e sei notti. Dalle 19,00 di domenica 5 di ottobre alle 15 di sabato 11 ottobre.
L'"incipit" della lettura sarà in italiano e in ebraico; l'inizio del Vangelo di Giovanni in greco. Al leggio si alterneranno circa 1200 persone di ogni categoria sociale ed appartenenza religiosa. È auspicabile la partecipazione condivisa di tutti i religiosi e fedeli di confessione cristiana quasi a dimostrare che l'unità della Chiesa, già data in Cristo e confessata nel suo Credo, vive un momento particolare. I lettori potranno iscriversi esclusivamente utilizzando questo sito; e sempre su questo sito verrà data comunicazione del giorno di inizio delle iscrizioni.


Importantissima è poi, per quanto riguarda l'Antico o Primo Testamento o Bibbia Ebraica, la partecipazione degli ebrei. Tutti loro, con i rappresentanti che sceglieranno, saranno invitati a dare vita ad una lettura di significato più profondo: il popolo di Dio che si unisce nel rispetto della Sua Parola e supera, in nome di questa, ogni contrapposizione o divisione. Tutti, anche i non credenti, possono comunque partecipare a questa iniziativa, purché mostrino rispetto per il testo sacro. Un incredibile e fascinoso passaggio di testimone, accomunati nella più spettacolare ed intima delle avventure: la lettura integrale della Bibbia che cerca di rimediare ad un gap fatto di ignoranza e di colpevole pigrizia e negligenza.

L'idea della "Bibbia giorno e notte" di Giuseppe De Carli ed Elena Balestri, responsabili della Struttura RAI-Vaticano, si è ispirata ad una analoga iniziativa di un gruppo di amici di Limoges. Il progetto ha coinvolto RAIUNO, RAI Educational, le altre Chiese o Confessioni non cristiane, grandi Istituzioni pubbliche, e come una illuminazione, sempre più vivida, è diventata forza propositiva; ha abbattuto mura di indifferenza; ha sciolto le montagne di ghiaccio. La Parola di Dio ha fatto il miracolo. Una lettura ecumenica, trasversale. L'acqua limpida della lettura, mai contaminata dal commento, mai interrotta nel suo scorrere. Una esperienza individuale e comunitaria, un percorso sulle tracce del divino.

"Ora ascolta la voce del Signore" si legge nel Primo Libro di Samuele."Ascolta la supplica del tuo servo e di Israele tuo popolo... Ascoltali dal luogo della tua dimora, dal cielo; ascolta e perdona" (Primo Libro dei Re). «Quando Esdra aprì il libro agli occhi di tutto il popolo che stava sotto, appena lo ebbe aperto, tutta la folla scattò in piedi». Il capitolo 8 di Neemia è una sorta di "filo rosso", una guida alla lettura. "Il libro della legge di Dio veniva letto a brani ... Tutto il popolo versava lacrime mentre udiva le parole della legge" (Neemia, 8, 8-10). Scolpisce con virulenza il profeta Geremia: "La mia parola é come il fuoco, come un martello che frantuma la roccia" (Geremia, 23,29).


www.labibbiagiornoenotte.rai.it/dl/Bibbia

_________________
Fedele al Papa

Sant’Agostino: “Ti riesca sempre sgradito ciò che sei, se vuoi giungere a ciò che non sei ancora. Infatti là dove ti senti bene, ti fermi; e dici addirittura: basta così, e così sprofondi. Aggiungi continuamente, cammina sempre, procedi in avanti di continuo: non fermarti lungo il cammino, non voltarti, non deviare. Resta indietro chi non avanza(...)Devia dal cammino chi devia dalla fede. Meglio uno storpio sul cammino, che un corridore fuori strada.”
avatar
spe salvi
Admin

Numero di messaggi : 602
Data d'iscrizione : 09.04.08
Età : 43
Località : Ceive

Visualizza il profilo http://zaccheo.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum